Fernando Pessoa

ri-po

Nei miei momenti oscuri

In cui in me non c’è nessuno,
E tutto è nebbie e muri
Quando la vita dà o tiene,
Se, un istante, alzando la fronte
Da dove in me sono atterrato,
Vedo il lontano orizzonte
Pieno di sole occiduo o sorto,
Rivivo, esisto, conosco,
E, ancor che sia illusione
L’esteriore in cui mi oblio,
Nulla più voglio e chiedo.
Gli consegno il cuore

Fernando Pessoa

Fiori di Poems

Emily Dickinson

au-po

Se in autunno tu venissi da me
caccerei l’estate
un po’ sorridente un po’ irritata
come la massaia scaccia una mosca.
Se potessi rivederti tra un anno
farei tanti gomitoli dei mesi
li metterei in cassetti separati
per paura che i numeri si confondano.
Se l’attesa fosse soltanto di secoli
li conterei sulla mano
sottraendo finché non mi cadessero
le dita nel paese di Van Dieman.

E se fossi certa che finita questa vita
la mia e la tua continueranno a vivere
getterei la mia come una buccia
e sceglierei con te l’eternità.

Ma ora incerta sulla durata del tempo
che ci separa, la cosa m’inquieta,
come l’ape folletto,
che non avverte quando pungerà

Emily Dickinson

Fiori di Poems