Vincenzo Cardarelli

bo-po

“Il bosco di primavera
ha un’anima, una voce.
E’ il canto del cuccù,
pieno d’aria,
che pare soffiato in un flauto.
Dietro il richiamo lieve,
più che l’eco ingannevole,
noi ce ne andiamo illusi.
Il castagno è verde tenero.
Sono stillanti persino
le antiche ginestre.
Attorno ai tronchi ombrosi,
fra giochi di sole,
danzano le amadriadi”
*
(Vincenzo Cardarelli)

Fiori di Poems