Margaret Mead

f-po

Che io non sia un inquieto fantasma

che segue ossessivo l’andare dei tuoi passi

al di là del punto in cui mi hai lasciato

ferma in piedi nell’erba appena spuntata.

Tu devi essere libera di prendere un sentiero

la cui fine io non senta il bisogno di conoscere,

né febbre affliggente di essere sicura

che sei andata dove io volevo andassi.

Quelli che lo facessero cingono il futuro

fra due muri di ben disposte pietre

ma segnano un cammino spettrale per se stessi,

un arido cammino per ossa polverose.

Dunque tu puoi andare senza rammarico

intanto da questo paese familiare,

lasciando un tuo bacio sui miei capelli,

e tutto il futuro nelle tue mani

Margaret Mead

Fiori di Poems

Advertisements

2 thoughts on “Margaret Mead

    • Purtroppo non riesco a risalire alla fonte; ho trovato soltanto che è stata dedicata alla figlia.
      Sono alcuni versi della poesia che Margaret Mead (1901 – 1978) ha dedicato alla figlia Catherine. La poesia è stata pubblicata nella sua autobiografia:
      L’inverno delle more

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s